Marca del distributore

Marca del distributore

Marca del distributore (distributor brami) marca proposta da grandi distributori per esercitare pressione sui produttori e come vettore di comunicazione. Ha anche lo scopo di rafforzare la po­sizione del distributore sul mercato, rispetto ai concorrenti. Le industrie di marca hanno avuto atteggiamenti diversi nei con­fronti di questo fenomeno: in alcuni casi hanno lasciato ai di­stributori alcuni segmenti, essenzialmente la bassa gamma e il primo prezzo, posizionando le loro marche in maniera differen­ziata; in altri casi hanno manifestato una certa diffidenza e per­cepito il fenomeno come aggressivo.
Esistono cinque modi con cui un distributore può presentare sul mercato una propria marca:

1) creare una propria immagine e definire nel tempo una marca perfettamente riconosciuta a livello generale (es. Mark&Spen­ser, Coop);
2) assegnare la marca a prodotti bandiera, garantendo loro una qualità uguale a quella dei corrispettivi prodotti marchiati dai produttori;
3) proporre un prodotto identico a quello dei più qualificati pro­duttori, con ➔ packaging simile (strategia di imitazione);
4) assegnare la propria marca a prodotti generici e di primo prezzo;
5) assegnare la propria marca a prodotti di buona qualità ma con prestazioni inferiori.

engage

Get the coolest tips and tricks today

This ebook will change everything you ever thought about relationships and attachment. Find the secret to connecting better and faster