Disintermediazione

Disintermediazione

Disintermediazione (disintermediation) processo di eliminazione di livelli di intermediazione all’interno del➔ canale distributivo. La tecnologia applicata alle reti (Internet) enfatizza e accelera questo processo grazie alla possibilità per gli utenti di avere un accesso diretto, rapido e poco costoso alle informazioni e ai ser­vizi di loro interesse e utilità.
La rimozione di intermediari produce l’effetto generale di abbas­sare i costi, dal momento che si riducono le commissioni di intermediazione e i mark-up (ricarichi) all’interno della filiera distributiva, e allo stesso tempo aumentare la conoscenza del cliente finale grazie a un contatto più diretto.
La completa disintermediazione, sebbene possa essere realizzata grazie a Internet (tutti infatti possono, con un semplice clic di mouse, raggiungere direttamente l’interlocutore desiderato), stenta a imporsi come soluzione strategica: questo perché l’inter­mediario ha spesso la capacità di svolgere in maniera più effi­ciente e professionale un’attività necessaria all’interno del cana­le distributivo. Si parla quindi più propriamente di ristruttura­zione e “reingegnerizzazione” della catena di fornitura, cioè di razionalizzazione dei ruoli all’interno del canale così che ogni intermediario produca valore per il mercato e, di riflesso, per tut­ti gli operatori presenti nella filiera: un operatore viene quindi estromesso solo se, in seguito alla sua attività, non è in grado di aggiungere valore all’offerta complessiva.
Internet e i sistemi di extranet consentono di giungere a una mi­gliore allocazione delle risorse e delle attività lungo il canale di distribuzione, sviluppando e facilitando notevolmente le rela­zioni al suo interno; da questo riassetto, inoltre, potranno emer­gere nuovi intermediari.

engage

Get the coolest tips and tricks today

This ebook will change everything you ever thought about relationships and attachment. Find the secret to connecting better and faster